Torneo Cavalleresco
Castel Clementino

10-18
Agosto 2019

Servigliano

Servigliano torna a rivivere per nove giorni le magiche atmosfere medievali: dame e cavalieri, tamburini e sbandieratori, giostre e banchetti

PROGRAMMA

10 Agosto

Cessione della Piana di San Gualtiero

Il paese torna all’anno domini 1450. L’abate di Farfa di Santa Vittoria in Matenano dona alla comunità di Servigliano la Piana di San Gualtiero, territorio dove sorge l’odierno paese. La cessione è documentata in una pergamena attualmente conservata nell’archivio comunale come atto di nascita della città. Per festeggiare l’avvenimento vengono indetti giochi popolari oggi rievocati con il Torneo Cavalleresco di Castel Clementino. É l’atto più intimo e solenne dell’intera manifestazione perché unisce accadimenti storici e spaccati di vita quotidiana.

11 Agosto

Gara Alfieri e Musici Storici

Rulli di tamburi e volteggi di bandiere in una serata unica e ricca di colori. I tamburini e gli sbandieratori di Porta Marina, Paese Vecchio, Porta Santo Spirito e Porta Navarra scenderanno in piazza Roma per fronteggiarsi in una competizione dal sapore storico ma estremamente attuale grazie a musiche e coreografie innovative. Dopo mesi di prove, schemi e ritmo i gruppi hanno pochi minuti per mettersi in mostra e accaparrarsi il favore della giuria di esperti. Gremito di spettatori e caldo all’inverosimile, il salotto buono di casa è pronto a fare sfoggio dei suoi talenti. Solo ai migliori l’onore di ricevere l’ambita medaglia d’oro e vedere il nome del proprio rione nell’albo dei vincitori.

12 Agosto

Antica Fiera Arti e Mestieri

Una passeggiata per il borgo, un tuffo nel passato alla scoperta di antichi mestieri medioevali. Organizzata dalla Pro Loco, la serata propone un felice connubio fra arti storiche e intrattenimento con spettacoli itineranti. Questa combinazione di successo, come da tradizione, anima di sorprendente suggestione ogni angolo del centro cittadino. Mercanti e artigiani arrivano anche da fuori regione: ricostruiscono i mestieri del tempo, i giochi di una volta e gli abiti medioevali. Fra gli artigiani, il mosaicista, il pellaio, l’usbergo, la sarta e tanti altri. Sul far della sera, quando i mercanti avranno allestito le loro postazioni, la piazza risuonerà di musica: uno dopo l’altro scenderanno gli artisti mostrando le loro abilità offrendo uno spettacolo itinerante per le vie del borgo. Balli, cornamuse, combattimenti di spade e tanto altro ci porteranno indietro nel tempo.

13 Agosto

Esibizione Scuola Alfieri e Musici

Prendersi cura del presente per garantire un futuro di successi: è questo il segreto della longevità del Torneo Cavalleresco di Castel Clementino. Gli allievi della scuola alfieri e musici daranno vita a uno spettacolo unico per mostrare come l’amore per la ‘Quintana’ è vivo anche nei cuori più giovani e si trasmette di generazione in generazione. Una storia che si rinnova, che ogni anno racconta una tradizione che non è folklore ma identità. I giovani del Torneo ci ricordano perché siamo qui, ribadiscono le origini e plasmano il futuro. Raccontano storie magnifiche fatte di cavalieri e dame, di fiaccole e bandiere che sfiorano il selciato oggi come allora. Al termine della serata l’avvincente spettacolo del Teatro Lupo Innocente di Fermo.

14 Agosto

Giochi storici fra Rioni

I giochi storici sono una delle più antiche tradizioni popolari del nostro paese. Conservano matrici sportive e competitive di un tempo ma vengono declinati in chiave moderna. In questo modo sono richiesti, a coloro che vi partecipano in prima persona, impegno e prestanza fisica. Ma è la ricostruzione dell’ambientazione storica che fa la differenza: nella splendida cornice di Piazza Roma i membri dei quattro rioni si fronteggiano dando vita a coreografie irripetibili. In abiti storici (per lo più camicia e calzamaglia), i partecipanti si cimentano in prove di forza e abilità in una divertente competizione che mette in palio un succulento bottino. Gli animosi di Porta Santo Spirito, Porta Navarra, Porta Marina e Paese Vecchio sono pronti a darsi battaglia.

15 Agosto

Banchetti rionali propiziatori

In alto i calici. Le vie del paese si animano di tavole imbandite e cuori appassionati per propiziare la giostra di domenica. La caratteristica forma quadrata di Piazza Roma scandisce la divisione dei cinque rioni che si fronteggiano dei dieci giorni del torneo. Da mezzo secolo, ogni viale, il giovedì sera viene addobbato a festa mostrando alla cittadinanza i trofei migliori: bandiere, palii, medaglie e decori sontuosi. Al centro campeggia un lungo tavolo dove siedono i rionanti, gli animosi ma anche numerosi ospiti riuniti a cena: tutti insieme, fra brindisi e cori d’incoraggiamento, celebrano il proprio rione anelando la vittoria di domenica. Partecipano al banchetto dame, consoli e cavalieri giostranti. Una serata di festa, tradizione e ardore.

16 Agosto

Spettacolo del G.A.M.S.

Il G.A.M.S. (Gruppo Alfieri e Musici Storici) mette in scena un nuovo spettacolo liberamente ispirato all’opera letteraria più famosa di tutti i tempi: la Divina Commedia. Il pubblico è accompagnato in un avvincente viaggio fra Inferno, Purgatorio e Paradiso. Seguendo le orme del poeta Dante Alighieri, la compagnia da vita a una vera e propria piecè teatrale in nove atti scanditi da abile maneggio della bandiera, giochi di luce e rulli di tamburi. In un continuo susseguirsi di scenografie immersive ed effetti speciali, lo spettatore segue i turbamenti interiori del poeta fino alla completa ascesi e al “riveder le stelle”.

17 Agosto

Corteo Storico e Spettacolo dei musici storici

Fascino, storia e tradizione. È il momento centrale della rievocazione: più di 300 figuranti
in costumi pre rinascimentali animano la piazza antistante la collegiata di San Marco. I cinque rioni scendono in piazza mostrando al numeroso pubblico le loro migliori creazioni frutto delle abili mani delle sarte rionali. Dame, cavalieri, capitani d’armi, paggi, tamburini e sbandieratori fanno rivivere uno spaccato di vita medioevale nella suggestiva cornice del borgo storico. Gli stupendi abiti finemente ricamati sono riproduzioni fedelissime tratte dai dipinti dei maestri dell’epoca quali Ghirlandaio, Crivelli, Pisanello e molti altri.

18 Agosto

Giostra dell'Anello

E’ il giorno più atteso dell’anno, il momento in cui il rione è saldo come non mai e la cittadinanza tutta è in festa. Alle 15.30 la collegiata di San Marco si anima di nuovo di sontuosi abiti prima di trasferirsi al campo de li giochi. La competizione si articola in quattro tornate, in ognuna delle quali devono essere centrati tre anelli (per un totale di 12) di dimensioni sempre più ridotte. I partecipanti si sfidano in sella ai loro destrieri migliori su un percorso di terra a ‘otto’ impugnando una lancia. Il rumore prepotente degli zoccoli, l’onore della vittoria e il campanilismo per i proprio colori rendono la tenzone particolarmente accesa e densa di suspense. Col fiato sospeso fino all’ultimo anello si chiudono i dieci giorni di festeggiamenti che vedono partecipare con entusiasmo l’intera cittadinanza.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
info@torneocavalleresco.it

Ente Torneo Cavalleresco, Piazza Roma n.1 (c/o Municipio Servigliano)
63839 Servigliano (FM)